12.4.13

Milan Design Week 2013: cosa vedremo!

Proprio mentre preparo la road map del mio tour al Salone del Mobile di Milano arriva la notizia dell'assegnazione del premio Salone Satellite alla giovane Tania da Cruz per le sue bellissime lampade:
Complimenti a Tania!!
Purtroppo, per mancanza di tempo, non andremo al Salone del Mobile (all'interno di Rho Fiere), bensì al Fuorisalone. Ecco le nostre tappe (in ordine sparso):

Fabbrica del Vapore - Via Procaccini 4
Bla Bla + Natural Design Exhibition
Una mostra dentro la mostra: Bla Bla è la Design Exhibition, organizzata dall'Associazione Milano Makers, del prodotto geograficamente e culturalmente indipendente: qui troveremo oggetti autoprodotti da tutto il mondo; la mostra è curata da Alessandro Mendini ed allestita da Duilio Forte. Qui vedremo una videoinstallazione proiettata in loop con le dichiarazioni sul design dei più famosi progettisti internazionali.
All'interno la Natural Design Exhibition: mostra curata da Maurizio Corrado. Per la prima volta vengono presentati i prototipi, le idee, le sperimentazioni del connubio green+design; l'idea principe nasce nel 2008, quando alcuni giovani architetti incominciarono ad immaginare la rinaturalizzazione degli ambienti, ovvero come e con quali oggetti è possibile integrare il verde con l'habitat quotidiano.
Alla mostra segue un volume, Natural Design, curato dallo stesso Maurizio Corrado e da Marco Ferrari, con prefazione di Alessandro Mendini, ed un premio, Natural Born Object Design Award,
«(..) un premio internazionale che mira a promuovere l'uso dell'elemento vegetale vivo all'interno della casa, con la sua applicazione agli oggetti di uso quotidiano»

Il più importante, se non l'unico, evento dedicato al design per l'infanzia di tutta la Design week milanese. L'evento, organizzato da unduetrestella, mette in comunicazione ambienti, arredo, giochi, libri, illustrazioni, bambini, genitori, food, addetti ai lavori: immagino il mondo del bambino a 360 gradi, e dalle immagini che arrivano ammetto di avere grandi aspettative! 

Nesta's Nest

Libreria Salamandre di Nonah

Quest'anno kidsROOM stringe le mani al nuovissimo asilo nido Clorofilla, così da uscire dall'analisi dell'ambiente domestico ed entrare negli spazi del gioco e dell'educazione. A tal fine l'asilo ha messo ha disposizione dell'evento due grandi spazi in via Cesare da Sesto (vicino Corso Genova). Sarà molto interessante vedere questi spazi progettati da CLS Architetti, con la consulenza di Reggio Children, su un'idea di Cinzia d'Alessandro e Giovanna Gulli; dalle descrizioni e dalle immagini a questo asilo non manca nulla: luce, colore, giardino, serra, atelier degli odori, cucina, .. il progetto architettonico e pedagogico insieme è talmente ricco ed interessante che meriterà assolutamente un post ad hoc!
KidsROOM ZOOM è anche un progetto collettivo, che parte dal titolo della mostra: "I wish I was a...": sarà il visitatore a completare il pensiero, cosa vorrei essere da grande, cosa mi aspetto dal futuro,.. verranno scelte alcune frasi che verranno a loro volta esposte in mostra.
Non poteva mancare un workshop (chi non ne fa di quesi tempi?), anzi, tanti laboratori:
- La mia casa diventa un cuscino _ In collaborazione con l'azienda Il Gufo
- La geografia del designIn collaborazione con Electa Mondadori per la collana Electa Kids
- Piatti buoni per pappe buone _ in collaborazione con CLEMT Design

(Im)possible Living - Alzaia Naviglio Pavese 16
All'interno di questa ex fornace di mattoni una serie di esposizioni dedicate alle nuove e giovani start up: a marzo è stata fatta una selezione di progetti giovani, legati a nuove idee e/o aspirazioni imprenditoriali a cui affidare ad un prezzo simbolico uno spazio espositivo. 
Qui è con viva e vibrante soddisfazione che vedrò esposte creazioni molto particolari, al cui progetto partecipa una mia cara e talentuosa amica: la 3AG BAG; un unico pezzo di un unico materiale costruisce una icon bag:
Le 3AG Bag sono tantissime e variano di volta in volta per colori e materiali, ma i progettisti sono ben intenzionati a non valicare i confini dell'idea ispiratrice -monomatericità, ridotta lavorazione, misure e forma- che li ha resi un unicum nel loro genere. Sarebbe riduttivo spiegare ciò come coerenza o cieca obbedienza, anzi, è vera sperimentazione: se il concept e la forma sono fedeli, variano di volta in volta i materiali, la trama, i colori,.... la 3AG bag è l'unità di misura.
"3" sono gli ideatori: il grafico Matteo Valenti, l'Architetto Pietro Baraldi, l'Illustratrice Glenda Bonezzi.
Io andrò ovviamente con la mia 3AG BAG!

Appartamento Lago - Via Brera 30
Dal 2008 l'azienda italiano Lago ha allestito al secondo piano del palazzo in via Brera 30 il suo appartamento: non showroom ma spazio abitativo vero e proprio, inutile dirlo, arredato fedelmente con il design Lago.
Ogni giorno colazione, aperitivi, corsi di cucina (birra artigianale addirittura!), design workshop,..
Il design sarà inconfondibile, immagino già i famosi moduli 36e8, i letti sospesi, le cucine futuristiche, tanto uso di vetro colorato,..
Tuttavia quest'anno il marchio Lago, da sempre molto attento ai giovani ed alle loro idee, ha deciso di inserire alcuni oggetti e complementi autoprodotti di designer indipendenti: in particolare non vedo l'ora di vedere bellissime le ceramiche della mia collega Clara Giardina, prodotte con la tecnica di cottura raku:
Rivisitazione in chiave personale di forme primitive e colori mediterranei: non vedo l'ora di vedere il contrasto tra la linearità Lago e la unicità della manifattura di questi oggetti!
(Marta)